Cisal


La pragmaticità svizzera nella gestione delle imprese e nell'organizzazione aziendale, unita alle capacità italiane nel campo del design e dell'innovazione tecnologica.
Così si potrebbe definire il progetto cui ha pensato Max Huber, già tecnico esperto del settore, scommettendo, con cognizione di causa, su di un’azienda artigianale specializzata nel settore della rubinetteria termostatica. Con l'ausilio della moglie Carmen Savoini e dei figli Maurizio e Alberto, Max Huber ha, infatti, trasformato la piccola azienda, lasciando inalterata la qualità dei prodotti ma lanciandola verso il mercato estero, con risultati sorprendenti per tutti, meno che per la famiglia, abituata com'era, già alla fine degli anni '80, a pensare in maniera globale.

L'espansione della Huber, diventata poi S.p.A., ed il desiderio di implementare la disponibilità di prodotti a catalogo, anche per meglio soddisfare le esigenze della clientela, hanno portato all'acquisizione della Cisal Rubinetterie S.p.A.; La Huber S.p.A. dimostra così di tenere molto alle specializzazioni presenti nel territorio ortese, portando a termine un'importante fusione a "chilometri zero".
In questo modo, avvalendosi della collaborazione di designer di fama e respiro internazionale, il gruppo può vantare a catalogo più di cinquanta linee di prodotti legati alla rubinetteria, tutti con il leitmotive comune dell'originalità progettuale associata alla qualità produttiva.

A dar forma alle linee bagno sono le idee innovative di cinque designer di livello planetario: Raffaella Vecchi, Giampiero Peia, Nevio Tellatin, Luigi Trenti e Karim Rashid.
Raffaella Vecchi dopo gli studi liceali ad Arona si è laureata presso il Politecnico di Milano; temi e motivi carichi di memoria, di certezze e di gusto riconoscibile caratterizzano i suoi progetti. Giampiero Peia, laureato anch'esso presso il Politecnico di Milano, ha esportato i suoi disegni in diverse parti del globo, realizzando, tra l'altro, il progetto degli stessi stabilimenti Cisal. Nevio Tellatin si è laureato presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia, iniziando, ancora prima di terminare gli studi, a collaborare con professionisti del settore, creandosi così un background di tutto rispetto e specializzandosi nel design del settore bagno. Luigi Trenti si è laureato in architettura a Firenze, iniziando così una carriera nella progettazione nel campo dell'illuminazione, degli strumenti per scrittura e, ovviamente, in quello del settore bagno; ha conseguito prestigiosi premi internazionali in ogni campo in cui si è cimentato. Karim Rashid, egiziano di nascita ma culturalmente formato in Canada, ha fatto di moda, arte, arredamento e illuminazione i suoi cavalli di battaglia; anche lui pluripremiato per le sue creazioni, si definisce, orgogliosamente, ideologo del minimalismo estremo.

News

Rubinetteria Cubic
Cubic: un minimalismo elegante dove rigore ed essenzialità delle geometrie si accostano a forme più morbide e profili stondati.